Armonie in contrasto

Coreografie: Alex Atzewi

Creazione coreografica che rappresenta  l’essenza giornaliera e non, i gesti e la fluidità che caratterizzano la danza della compagnia.

Il contrasto tra ieri e oggi.
Il passato e il presente.
La rivoluzione della danza nel linguaggio e nell’espressività.

Tre donne si scontrano e si confrontano, il maschio è lì che guarda, osserva i loro comportamenti, il loro sentire e conforta. Supporta le loro angosce, inquietudini e la loro esuberanza.
Danza fisica, la cui parola è il movimento puro, schietto, forte, incisivo e d’impatto.
Una sedia l’unico attrezzo di scena, poi il suolo su cui strisciare, sfogando rabbia ma anche elemento su cui riposare, magari tra le braccia di un”lui” che c’è per tutte e tre.

Un lui padre, amico, amante.
Un lui che sa ascoltare, guardare e capire.

Movimento e sinfonia si accostano e si contrastano creando quella che in modo semplice possiamo chiamare ”magia”.